Sui sentieri dell’Appennino in cerca di storie

Sorgente: IG, Il Giorno, 4-09-2022 (quotidiano)

Copertina del libro "Storie e sentieri dell’Appennino"

Camminare, nella società dei consumi, delle automobili e dei voli low cost, è un modo per uscire da un canone già scritto; implica un rapporto intenso e speciale con sé stessi e coi luoghi che si attraversano; è una rottura rispetto al… correre della vita quotidiana. Si cammina allora per meditare, per conoscere, per spinta religiosa, per mille altri motivi; e si cammina, come è il caso di Enrico Barbetti e del suo amato Appennino, perché in fondo si è anche cercatori di storie. Sono storie, le sue, spesso sconosciute o pressoché dimenticate: storie di “eremiti” che hanno lasciato un segno nella memoria; storie di guerra lungo la Linea Gotica, con le battaglie della 10a Divisione di Montagna statunitense; storie straordinarie come quella del cercatore d’oro Felice Pedroni, partito dal borgo di Trignano e arrivato a fondare una città in Alaska… Fra tutti i racconti, colpisce perché emblematica la vicenda di Vilma, ultima abitante di Chiapporato, un pugno di case dimenticato da tutti, simbolo di un destino di spopolamento che al momento sembra ineluttabile, ma chissà…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento