La folgore mansuefatta Pascoli e la rivoluzione industriale. n. 4

16.00

La folgore mansuefatta Pascoli e la rivoluzione industriale. n. 4 Italianistica

Disponibile

COD: 978-88-491-1112-5 Categoria: Tag:

Descrizione

La ridotta attenzione del Pascoli ai fenomeni dell’industrialismo e del macchinismo è un dato di fatto difficile da contestare. Ma altrettanto incontestabile risulta, a percorrere non distrattamente il corpus pascoliano, l’interesse dei testi che s’intrattengono su quei fenomeni, si tratti di componimenti in versi o di quegli interventi in prosa che chiamano l’artista ad un più ragionato confronto con la modernità. Nell’applicarsi alle pagine in questione i saggi che formano il volume puntano, più che ad analizzarle separatametne, a cogliere la filosofia che le accomuna; a tale filosofia additano nel tentativo di riportare il nuovo al noto, la modernità tecnologica ed industriale ai rassicuranti orizonti del premoderno, che nel caso discusso in questa sede si popolano delle ingombranti liturgie familiari e tribali ben note ai lettori del Pascoli. Culmine del fenomeno, il trattamento del nuovo non soltanto come appendice del tradizionale ma anche come suo efficiente tutore, come garante del suo stesso sopravvivere in un’epoca d’incalzante revisione della antiche certezze e sicurezze.

Informazioni aggiuntive

Peso 260 g

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La folgore mansuefatta Pascoli e la rivoluzione industriale. n. 4”