Anamnesi urbana

21.00

Anamnesi urbana
Bologna 2003-2008
Undici indagini sul corpo della città

a cura di Fausto Anderlini

Momentaneamente non disponibile

COD: 978-88-491-3229-8 Categoria: Tag: ,

Descrizione

Undici indagini condotte dal MeDeC nell’area bolognese fra il 2003 e il 2008. Sulla qualità della vita, il carico sociale, la sicurezza, lo stress, le paure, i consumi, la cultura, le identificazioni collettive, le classi amministranti, la partecipazione, la rappresentanza e la fiducia politica. Dentro la transizione socio-culturale. Su due mandati politici. Fra il centro, le periferie, il suburbio, i territori. Con vasti campioni. Il corpo e la mente di 20.000 bolognesi. Sul lettino demoscopico. Per capire, e misurare, le condizioni di vita. Il gradiente benessere/malessere. Con tutte le gradazioni del caso. I tipi umani e le formazioni sociali che costituiscono il multiverso urbano. Le dinamiche evolutive. Con i punti di crisi, le continuità, il cambiamento. Cercando di chiarire, in ultima analisi, il meccanismo di funzionamento dello spazio politico. Che è, oggi, il punto di congiunzione fra la realtà e le sue manipolazioni mediatiche. Fra la sostanza delle cose e l’aura in cui sono intinte. Fra il vissuto concreto e le sue rappresentazioni. Fra il segnale e la sua distorsione. Il cosiddetto malessere urbano (crisi, decadimento, degrado) emerge da queste ricerche come un insieme di dati reali, così come il suo contrario (sviluppo, crescita, innovazione, sicurezza di sè). Luci e ombre che si alternano. Adesso come sempre. Nella Bologna post-moderna, come già nella Bologna della grande trasformazione agrario-industriale. Ma con una differenza rispetto a quel mitizzato passato. Un’autocoscienza corrosa dall’incertezza. Una visione alienata della città che si è insinuata nelle pieghe della psiche collettiva al seguito di inedite trasformazioni. E che ha trovato molti cultori interessati alla sua manipolazione. Alla ricerca del passaggio dall’inquietudine all’ipocondria, e da questa alla paranoia. Sostituendo gli spettri ai sogni. Per distillare plusvalore politico dalla paura. Ordine/disordine. Dopo un lungo percorso, la città contemporanea ripropone al centro dello spazio politico il nodo di cui fu sede nel momento Moderno della sua crescita e che animò contrapposte visioni del mondo. Anamnesi della città come un giallo. Tentativo d’investigazione di un delitto di cui molte prove sono state inquinate.

Informazioni aggiuntive

Peso 815 g
Dimensioni 17 x 24 cm
pagine

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Anamnesi urbana”