I. Sonidos, grafias y clases de palabras

I. Sonidos, grafias y clases de palabras

II. Verbo: morfología, sintaxis y semántica

II. Verbo: morfología, sintaxis y semántica

III. Oración, discurso, léxico

III. Oración, discurso, léxico


Piano dell’opera (pdf)

La Gramática de referencia de español para italófonos – Grammatica di riferimento di spagnolo per italofoni (GREIT) costituisce un approccio innovativo nei confronti della grammatica contrastiva spagnolo-italiano e propone nuove linee di ricerca e studio della lingua spagnola in tale ambito. La GREIT è stata elaborata prestando particolare attenzione ai contributi teorici, metodologici e descrittivi più recenti nell’ambito della grammatica spagnola e della linguistica teorica e applicata. I destinatari dell’opera sono docenti e studenti di livello avanzato, nonché chiunque sia interessato all’insegnamento e/o all’apprendimento di lingue straniere e alla grammatica contrastiva.

La GREIT è suddivisa in tre parti, in una progressione che parte dalla descrizione delle unità fondamentali fino ad arrivare alle dimensione discorsiva e conversazionale. È composta da tre volumi (I. Sonidos, grafías y clases de palabras. II. Verbo: morfología, sintaxis y semántica. III. Oración, discurso, léxico) e più di cinquanta dettagliati capitoli che esaminano dal punto di vista della contrastività temi che, fino ad ora, non avevano ricevuto la sufficiente attenzione in questo tipo di grammatiche, quali i segnali discorsivi e conversazionali, le funzioni informative, la negazione o la formazione delle parole.

Ciascun capitolo analizza i principali temi della grammatica spagnola e, grazie all’introduzione e all’itinerario bibliografico finale, permette al lettore non solo di orientarsi fra le attuali linee di ricerca della descrizione linguistica, ma anche di acquisire le basi necessarie per continuare lo studio critico e la ricerca in maniera autonoma.

Al progetto, diretto da Félix San Vicente, hanno collaborato tanto al coordinamento quanto all’elaborazione numerosi e illustri ricercatori che operano in diverse università italiane e spagnole. Si tratta, dunque, di un’opera collettiva di nuova concezione, unificata nei suoi criteri e nelle sue formulazioni, e in cui ogni capitolo porta la firma dell’autore (o degli autori) che ne sono responsabili.

Il Direttore e Coordinatore
Professore ordinario presso l’Università di Bologna, ha ricoperto diversi incarichi istituzionali fra cui quello di responsabile dei servizi linguistici per i Campus della Romagna; è l’attuale coordinatore del Campus di Forlì. Coordinatore del gruppo Lingüística Contrastiva Español-Italiano (LICEI), i suoi interessi di ricerca riguardano diversi settori dell’ispanistica: dalla storiografia linguistica in ambito sia lessicografico che grammaticale, alla linguistica descrittiva, contrastiva e applicata. Attualmente è il coordinatore del Dottorato in Traduzione interpretazione e interculturalità di UNIBO.

Gli Editori
Hugo E. Lombardini, José J. Gómez Asencio, Florencio del Barrio de la Rosa, Felisa Bermejo Calleja, María Enriqueta Pérez Vázquez, Ana Lourdes de Hériz, Carmen Castillo Peña.
Hugo E. Lombardini, PhD in Lingua spagnola, è docente di lingua spagnola presso l’Università di Bologna. Membro del gruppo Lingüística Contrastiva Español-Italiano (LICEI), è autore di numerose pubblicazioni sulla grammatica spagnola nella sua contrastività con l’italiano, la metalessicografia e la gramaticografia. È anche autore di materiali didattici specializzati e coordinatore di opere corali (Ideolex, con F. San Vicente e C. Garriga e Núcleos, con M.E. Pérez Vázquez). Attualmente è membro del comitato di gestione del Centro Linguistico di Ateneo (CLA) dell’Università di Bologna.
José J. Gómez Asencio, dottore di ricerca (1980), è professore ordinario (1989) e membro del Dipartimento di Lingua spagnola dell’Università di Salamanca dal 1976. Autore di oltre venti libri e più di ottanta articoli sulla lingua spagnola e la storia delle idee grammaticali. Attualmente è responsabile del progetto Pretérito perfecto simple y pretérito perfecto compuesto: historiografía, gramatización y estado actual de la oposición en el español actual (2014-2017).
Florencio del Barrio de la Rosa è laureato in Lingua e letteratura spagnola (2000) e in Lingua e letteratura francese (2004) e PhD presso l’Università di Valladolid. Professore associato di Lingua spagnola presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Oltre a diversi articoli e pubblicazioni scientifiche su Storia della lingua spagnola, Varietà dello spagnolo contemporaneo e Grammatica contrastiva, è autore del recente Ejercicios de lexicología del español (2014). Attualmente si occupa di lessicologia contrastiva e della diffusione dei cambiamenti linguistici in spagnolo.
Felisa Bermejo Calleja, PhD in Filologia romanza e Linguistica generale, è docente di lingua spagnola presso la Facoltà di Lingue e letterature straniere dell’Università di Torino. Membro del gruppo Lingüística Contrastiva Español-Italiano (LICEI), è autrice di diverse pubblicazioni scientifiche su grammatica e lessicografia contrastiva fra spagnolo e italiano; fra i suoi titoli più recenti si segnalano Le subordinate avverbiali. Uno studio contrastivo spagnolo-italiano, Le relative spagnole e italiane, e Contrastiva. Grammatica della lingua spagnola insieme a J.C. Barbero e a F. San Vicente.
María Enriqueta Pérez Vázquez, PhD presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, è professore associato del Dipartimento d’Interpretazione e traduzione della SLLTI dell’Università di Bologna. Membro del gruppo Lingüística Contrastiva Español-Italiano (LICEI) è autrice di diversi articoli nell’area della semantica, la sintassi, la lessicografia e la lessicologia, nell’ambito della grammatica contrastiva spagnolo-italiano, in particolare del volume: El infinitivo y su sujeto en español.
Ana Lourdes de Hériz, PhD in Ispanistica (Università di Pisa), è professoressa di Lingua e traduzione spagnola all’Università di Genova. Membro dei gruppi di ricerca Contrastiva (Bologna), LICEI (Bologna) e Certem (Genova). Autrice di diverse pubblicazioni scientifiche su lessicografia bilingue italo-spagnola e storia della norma della lingua spagnola editi in volumi e riviste internazionali.
Carmen Castillo Peña, dottore di ricerca presso l’Università Complutense di Madrid, è professore associato di Lingua spagnola presso il Dipartimento di Studi linguistici e letterari dell’Università di Padova. I suoi interessi di ricerca riguardano la lessicografia, la storiografia linguistica in ambito grammaticale, la grammatica contrastiva e gli studi teorici sul metalinguaggio. È co-direttrice di «Orillas. Rivista d’Ispanistica». Ha curato l’edizione sinottica delle prime traduzioni all’italiano delle Novelas Ejemplares di Miguel de Cervantes (2008) ed è autrice di numerosi saggi in volumi e riviste internazionali.

Gli Autori
Félix San Vicente – Hugo E. Lombardini – Ana L. de Hériz – Florencio del Barrio de la Rosa – María Begoña Arbulu Barturen – René J. Lenarduzzi – Giovanna Mapelli – María Enriqueta Pérez Vázquez – Leyre Martín Aizpuru – Felisa Bermejo Calleja – Gloria Bazzocchi – Pilar Capanaga – María Martínez-Atienza – Francisco Javier Perea Siller – Juan Carlos Barbero Bernal – Carmen Castillo Peña – María Lozano Zahonero – Alberto Buitrago Jiménez – José J. Gómez Asencio – Carlos Cabrera Morales – Giovanni Garofalo – Estefania Flores Acuña – Eugenia Sainz González – María Valero Gisbert

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento